Commenti da Facebook

Sepang. Andrea Dovizioso ha vinto il Gran Premio della Malesia di MotoGP, penultima gara del Motomondiale 2016, su un asfalto bagnato e difficile.

Valentino Rossi si aggiudica la seconda posizione, mentre sul terzo gradino del podio il suo compagno di squadra Jorge Lorenzo. Quarto Hector Barbera, quinto Loris Baz. Sesta posizione per Maverick Vinales.

092848773-5763fb76-7d8e-40af-ae50-17925178d51f

Durante la gara per colpa dell’asfalto insidioso, ci sono state diverse cadute, tra cui quella di Marc Marquez che è riuscito comunque a ripartire e chiudere in undicesima posizione. Cal Crutchlow, costretto al ritiro; ed Andrea Iannone.

afp_hm4mo_mediagallery-article

La prossima e ultima gara sarà tra due settimane sul circuito di Valencia.

Le parole dei piloti

c55472aa069975459afd1c78b3523719_mediagallery-article

Andrea Dovizioso: Sono contentissimo, lo aspettavo da tanto, da quella volta nel 2009. E’ bello che sia successo oggi in queste condizioni. C’erano tante difficoltà in gara, ma lo volevo tanto. Sono soddisfatto, è il risultato di 4 anni di duro lavoro, abbiamo lavorato tantissimo e grazie a tutti dal team ai miei tifosi.

valentino-rossi-in-pista

Valentino Rossi: E’ stata una bella battaglia con Iannone, ero ottimista di poter superare ma quando è diminuita l’acqua in pista ho avuto un problema sull’anteriore e ho dovuto rallentare. Peccato, volevo vincere ma va bene per il seconco posto nel campionato.

jorge-lorenzo

Jorge Lorenzo: Onestamente ho avuto fortuna perché senza le cadute sarei stato quinto o sesto. Sono comunque arrivato sul podio in un anno difficile per me con le Michelin. Poi la terza posizione in campionato non è ancora del tutto sicura, ma quasi.

Marc Marquez: E’ stata una giornata difficile. Prima del via ho deciso di usare i dischi in carbonio, che mi hanno dato la possibilità di essere forte in frenata. E’ stata la scelta giusta e non ha niente a che fare con la caduta. All’inizio guidavo comodamente nel gruppo di testa, cercando di risparmiare le gomme per il finale, ma improvvisamente sono caduto perdendo l’anteriore alla curva 11. Pensavo di salire sul podio, ma non è stato così ed è meglio che sia successo adesso che ho già vinto il titolo.

Andrea Iannone: E’ stata una gara molto bella, sono partito forte e aggressivo e ho subito ingaggiato una bella lotta con Rossi. Mi sono divertito veramente tanto e alla fine, anche se sono caduto, sono contento perché ho dato il massimo. Vista la mia posizione attuale nel campionato, ho fatto la mia gara senza pensare alla classifica e ho scelto di rischiare fino alla fine.

 

Commenti da Facebook

7