Commenti da Facebook

Grande gara quella del Gran Premio d’Italia di MotoGP al circuito del MugelloJorge Lorenzo ha vinto davanti a Marc Marquez dopo una dura battaglia, e all’italiano Andrea Iannone. Valentino Rossi, secondo a pochi metri di distanza da Lorenzo, si è dovuto ritirare per dei problemi al motore. Buona prestazione per PedrosaDovizioso che taglia il traguardo al quinto posto, Vinales sesto.

Interviste ai piloti

motogp_2016_rossi_mugello
Valentino Rossi: Sono stato sfortunato. Ho avuto lo stesso problema di Jorge, ma a lui è successo nel warm up, a me in gara: c’è qualcosa che non va e dobbiamo capirlo. Ero a posto, mi sentivo in condizione di attaccarlo e vincere. Già due zeri su sei gare sono pesanti. È sempre un peccato rompere, ma farlo qui, davanti a miei tifosi lo è anche di più.

Jorge Lorenzo: E’ stata una delle vittorie più belle della mia carriera. Ho tirato al massimo tutta la gara ed ero molto stanco nei cambi di direzione. Non riuscivo ad andare via a Marquez e allora mi sono messo dietro di lui. Ho pensato di perdere la gara, nell’ultima chicane mi è venuto in mente il sorpasso che ho fatto nel 2005 a De Angelis e ci ho riprovato. Marquez mi ha risuperato e nella staccata finale ho dovuto rallentare altrimenti ci beccavamo. Il mio motore però stavolta era più forte della Honda e alla fine ho vinto. Valentino è stato molto sfortunato. Dobbiamo capire cosa sta succedendo perché non è normale.

Marc Marquez: Fatale la scia sul rettilineo. Ho fatto una bella gara, ho corso molti rischi per vincere ma sull’ultimo rettilineo con la scia Jorge è riuscito a superarmi. Sapevo che eravamo molto vicini. Abbiamo faticato per tutto il weekend sull’accelerazione. Ora dobbiamo lavorarci per cercare di progredire nelle prossime gare.

Andrea Iannone: Peccato questo risultato quando sai che puoi ambire ad altro. Comunque il podio in Italia è importante, speriamo di ottenere qualcosa in più nelle prossime gare. Nonostante facciamo tante prove di partenza, in gara la sbagliamo sempre. Lo start è sempre stato il mio punto di forza, ma con questa frizione non mi trovo proprio. La rimonta è stata davvero bella, avevo un grande ritmo e a un certo punto ho anche pensato di andare a prendere i primi. Ma poi Dovi mi ha risorpassato.

Commenti da Facebook

5