Commenti da Facebook

Gara bagnata quella al circuito di Sachsenring in Germania, ma sempre intensa e spettacolare.

Marc Marquez resiste sul bagnato, salva la moto dopo un dritto, cambia al momento giusto e conquista il Sachsenring salendo sul primo gradino del podio. Secondo lo spagnolo Cal Crutchlow, seguito da Andrea Dovizioso. Valentino Rossi a metà gara ignora i cartelli dei box perchè la pista ormai asciutta, tardando così il cambio moto. Il Dottore così perde posizioni e chiude ottavo. Lorenzo è in difficoltà sotto la pioggia e arriva in quindicesima posizione.

Marquez45

Le parole dei piloti

Valentino Rossi: Con il senno di poi sarei dovuto rientrare due/tre giri prima, ma non sarebbe cambiato molto perché avrei finito sesto. Sono rientrato in pista con Dovizioso e Crutchlow che hanno fatto terzo e secondo, il problema è stato che quando sono uscito dai box andavo davvero piano. Se potessi tornare indietro sarei rientrato con le slick, ma sulla carta avremmo fatto ancora più fatica. In queste situazioni di cambio gomme io non sono molto bravo e anche la moto era davvero difficile da guidare. E’ un peccato perché se la gara fosse stata asciutta avrei potuto lottare per la vittoria, così come se la gara fosse stata tutta bagnata.

Marc Marquez: La strategia è stata importante, ma ho anche fatto un errore all’inizio perché ho scelto una gomma sbagliata. Jorge e Valentino partivano con la supersoft e allora ho scelto anch’io di optare per quella, ma non andava bene per me. Sul bagnato ero al limite e quando ho visto che la pista si asciugava ho capito che ci sarebbe stato il flag to flag. Forse era un pò presto per le slick, ma ho gestito bene all’inizio e alla fine era completamente asciutto.

Andrea Dovizioso: Quando sei davanti fai fatica a controllare la situazione dei piloti dietro, io ero solo concentrato ad andare il più forte possibile senza consumare le gomme. Per questo non sono stato lucido al 100% e non sono rientrato ai box due giri prima. Forse avrei potuto giocarmi la vittoria. Non guardiamo però solo gli aspetti negativi, al Sachsenring ho sempre fatto fatica e invece oggi vado a casa con un podio.

Andrea Iannone: La gara è stata un bel casino, all’inizio ho visto subito che sull’acqua la mia moto era depotenziata, per questo cercavo di recuperare in percorrenza di curva. L’anteriore però si è deteriorato e ho iniziato a perdere tanto, a quel punto ho cercato di giocare in anticipo sul cambio moto. Nei pit stop però ho perso tempo, la moto non era pronta e mi sono quasi scontrato con il mio meccanico. Va bene così è la prima volta che succede e comunque abbiamo recuperato dei punti sulle Yamaha.

LE PAGELLE

01-marquez

Marc Marquez 9: Nonostante le difficoltà in gara con l’asfalto ancora bagnato, riesce ad azzeccare l’unica mossa possibile per salire sul podio. Nel frattempo la strada verso il terzo titolo mondiale è spianata.

Cal Crutchlow 8.5: In condizioni al limite Cal regala una domenica di gioia anche a Lucio Cechinello, il suo Team Manager.

Andrea Dovizioso 7: Si accorge fuori tempo massimo che le gomme si stanno spappolando sulla traiettoria ormai asciutta, ma riesce almeno a portare a casa un podio.

Scott Redding 7.5: Con la Ducati di scorta trova tempi e modi per gasarsi e guidare al meglio. Al Sachsenring arriva però quarto.

Andrea Iannone 6: Sembra quasi sperduto con la pista bagnata. Poi recupera. Terza Ducati in classifica.

Dani Pedrosa 5: Arriva sesto, per il resto sembra quasi invisibile in gara. Il paradosso è che ha appena 15 punti in meno rispetto a Valentino Rossi nel mondiale.

Valentino Rossi 5: Tanto rumore per nulla. Perde l’occasione buona per riaprire il mondiale. Fa di testa sua ed il risultato è una piazza 8 utile solo a Marc Marquez. A volte più che del proprio istinto sarebbe meglio fidarsi dei box.

Jorge Lorenzo 4: Sembra quasi confuso, infelice. In sella ad una Yamaha improvvisamente lenta ed ingovernabile.

Commenti da Facebook

24