Commenti da Facebook

KTM si aggiudica la 16° vittoria consecutiva in questa dura ma affascinante competizione con Sam Sunderland. Secondo assoluto è Matthias Walkner, terzo posto sempre in squadra KTM non ufficiale Gerard Farres. Proprio un dominio Orange!

Laia Sanz, conquista il 16esimo posto assoluto.

Sam Sunderland si è imposto a questa Dakar 2017. Il pilota della KTM diventa il primo britannico a trionfare alla conclusione della tappa finale, la Rio Cuarto-Buenos Aires, in Argentina di 786 km. E’ bastato il 6° posto di giornata nella speciale per assicurarsi il successo, il 16° di fila per la KTM nella Dakar.

Quarto posto per Adrian Van Breveren, che è giunto al traguardo con lo stesso tempo di tappa di Gerard Farres. Quinto posto per Joan Barreda, partito fortissimo all’inizio conquistando anche quattro vittorie di tappa, ha visto calare il suo tempo con una penalità di un’ora presa per aver fatto un rifornimento in una zona non autorizzata. Sesto posto per la Honda di Paulo Goncalves, settimo Pela Renet.

Resta un amaro in bocca per Price: Toby, partito fortissimo ha dovuto abbandonare la gara durante la quarta tappa a causa di una brutta caduta che gli ha procurato la rottura del femore.

Marc Coma l’aveva disegnata come la Dakar più dura di sempre, ed il meteo non ha di certo aiutato i nostri piloti, ha infatti rovinato la gara a molti e costretto all’annullamento e dimezzamento di diverse tappe.

Le parole dei piloti

 

Sam Sunderland si dimostra incredulo: E’ stata una vera altalena di emozioni, questa vittoria è per tutti i membri del team, per chi mi ha supportato e per chi mi ha seguito da casa. Ho avuto tanta pressione, ma sono riuscito a gestirla. È la prima Dakar che ho finoto ed è la prima che vinto. Non credo ancora a quello che è successo!

Matthias Walkner: È stata una Dakar molto dura, con una navigazione complicata. Ho commesso degli errori ed ho cercato di rimediare spingendo fino alla fine. Posso essere davvero felice del risultato! Se mi avessero detto, prima del raid, che sarei arrivato in top 5, avrei messo subito una firma, soprattutto visto quanto successo all’ultima partecipazione… Una sola pietra può cambiare tutto, guardate cos’è successo a Toby Price.

 

Gerard Farres Guell: Dopo 10 anni di Dakar, lavorando in questo grande team, si realizza un sogno. La mia famiglia sa cos’ho sacrificato per questa avventura, e a loro vanno i miei ringraziamenti. Sono in KTM da due anni, abbiamo fatto un buon lavoro allenandoci duramente. Da 1 a 10, sono felice 40!

Laia Sanz: Sono molto contenta del mio risultato, questa gara non è facile, e credo di aver fatto un buon lavoro. Adesso inizieremo a lavorare per la prossima edizione, per affrontarla al meglio.

Commenti da Facebook

30